___________________________________________________

.
  • Teatro greco-romano di Napoli

    Papino Stazio in una lettera alla moglie parlando di Napoli fa esplicito riferimento a due grandi teatri nella città, quello all'aperto e quello al coperto (odeion) ubicati nella parte superiore del Foro, alle spalle dell'area sacra del tempio dei Dioscuri. Oggi il teatro antico di Neapolis è quasi completamente inglobato in costruzioni moderne ed è riconoscibile grazie all'andamento curvilineo di via dell'Anticaglia e di via Pisanelli. Sono state individuate tre diverse fasi edilizie: quella di età augustea (fondazioni e sostruzioni della cavea); quella della tarda età flavia (elevato e scena) e quella della fine del II sec. d.C. (consolidamento). Un poderoso muro in blocchi di tufo incorporato nelle strutture, ha fatto ipotizzare l'esistenza di una più antica costruzione forse il più antico teatro greco di Neapolis. All'età flavia risalgono alcuni frammenti di stucco e di lastre marmoree che testimoniano della ricca decorazione dell'edificio. Si racconta che lo stesso Nerone volle esibirsi qui, presentando le opere da lui composte nella città, l'unica rimasta di lingua e di cultura greca.

    http://www.turismoregionecampania.it/beniculturali.cfm?s=5&Menu_ID=200&Sub_ID=203&Info_ID=4363

0 commenti:

Leave a Reply

Caricamento in corso...